10^ giornata, ecco com’è andata


Siamo al consueto resoconto dei match del fine settimana nei giorni A1 e A2:


OZZANO – CECINA 75 - 77

Due punti di scarto e due punti pesantissimi a favore di Cecina, che sbanca Ozzano issandosi al quarto posto del proprio mini girone. Ozzano (Bertocco 15) conduce con autorità i primi due quarti, Cecina (Pistillo 15) torna sotto nel terzo periodo e passa a condurre ma nell’ultimo tirato periodo le triple di Folli (14) riportano gli emiliani fino al +9 con 3’30£ da giocare. Negli ultimi 120 secondi il parziale è 0-11 Ceccina che la ribalta nuovamente. La tripla sullo scadere di Chiusolo, si stampa sul ferro.


EMPOLI – SAN MINIATO 60 - 84

Netta vittoria della capolista San Miniato che vince ad Empoli dopo aver condotto il match dal secondo minuti. Ospiti che trovano già il +10 nel primo quarto, ma Empoli si riavvicina fino al -5 della prima sirena. Ospiti che allungano nella seconda ripresa e, spinti dai 19 punti di Lorenzetti, chiudono il match fra il finire del terzo ed inizio dell’ultima frazione.


FIRENZE – CHIUSI 68 – 75

Non fatevi ingannare dal +7 ospite a fine partite, perché Firenze ci è andata molto vicina al colpaccio. Avanti per gran parte del match, a 5 minuti dalla fine i fiorentini si trovano avanti di 4 a quota 66 ma qualcosa si blocca nell’attacco della All-Food; nell’ultima parte del quarto non può bastare un solo canestro realizzato per portare a casa il match. Chiusi ringrazia e con i 21 punti di Raffaelli ringrazia, sorpassa e vince.


PIOMBINO – LIVORNO 75 – 95

Continua il periodaccio di Piombino alla 9^ sconfitta su 10^ partite. Dopo il -23 di Ozzano arriva un -20 interno contro Livorno. Match mai in discussione visto che dopo appena 10 minuti gli ospiti conducevano già 11-30. Nel terzo quarto Livorno tocca anche il +35 prima di gestire il vantaggio fino al 75-95 finale.



Passiamo ora ai match del girone A1


CESENA – FAENZA (rinviata)

Il derby romagnolo fra Tigers e Raggisolaris è stato rinviato per via di alcune positività al Covid-19 riscontrate all’interno di entrambi i gruppi squadra.


ALESSANDRIA – RIMINI 59 - 72

Nonostante le numerose assenze Rimini riesce ad espugnare con autorità il campo di Alessandria, fanalino di coda del campionato ancorato ancora a quota 0 in classifica. Match già indirizzato dopo 10 minuti quando il parziale di 14-26 permette a Rimini di prendere un buon vantaggio che manterrà fino alla sirena finale.


OMEGNA – OLEGGIO 72 – 51

Continua il super momento di Omegna, al 7° sigillo consecutivo e classifica ormai scalata. Padroni di casa già avanti in doppia cifra nel primo periodo, gli ospiti provano nella seconda frazione a ricucire il gap ma Omegna è brava nel terzo quarto a reggere il rientro ospite e nell’ultimo periodo allungo fino al +21 finale. Con 23 punti e 7 rimbalzi è ancora una volta Balanzoni l’mvp del match per la Paffoni.


IMOLA – ALBA 73 – 76

Momento splendido per Alba che dopo aver sbancato Rimini riesce nell’impresa di espugnare il PalaRuggi di Imola. Con la formazione romagnola ancora decimata dagli infortuni, viene fuori una partita equlibrata decisa da un finale trilling. Le bombe di Fulz tengono vive le speranze imolesi ma a 2 secondi dalla fine un tecnico a coach Moretti con relativa espulsione pone fine alle ostilità. Alba vince e si rilancia in classifica.




CLASSIFICA GIRONE A1

Faenza 14*

Rimini 14

Omegna 14

Imola 12

Oleggio 10

Alba 8

Cesena 6*

Alessandria 0


CLASSIFICA GIRONE A2

San Miniato 18

Chiusi 14*

Livorno 12

Cecina 10

Ozzano 8*

Empoli 8

Firenze 6

Piombino 2


*una partita in meno


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano