Primo quarto shock, la Sinermatic cade a Senigallia

December 1, 2019

 

I New Flying Balls tornano da Senigallia con un altro –16 dopo quello subìto sette giorni fa contro Cento. Questa volta però la sconfitta fa più male, sia perché arriva contro una diretta contendente, sia perché è maturata da un errato approccio alla partita dei biancorossi, che lasciano già 15 punti nei primi 10 minuti di gioco, un ritardo che le Palle Volanti non sono più riuscite a ricucire nei restanti 30 minuti.

 

Dopo i primi 5 punti firmati tutti da Mastrangelo (3-5 Ozzano dopo 60”), Senigallia sfrutta una difesa ozzanese un po’ distratta e una percentuale al tiro stellare e  in 8 minuti fa il pieno di canestri e triple: 23-2 il perentorio parziale, con Paparella e Pozzetti protagonisti indiscussi; al 9’ è massimo vantaggio Goldengas (26-7). Quattro punti di Gigi Dordei nell’ultimo giro di lancette riducono a 15 il ritardo Sinermatic alla prima sirena (26-11), ma i primi segnali di risveglio ozzanese arrivano solo in avvio di secondo quarto quando 5 punti di fila di Corcelli e ancora Dordei da sotto avvicinano Ozzano al -8 (28-20) concedendo qualche speranza ai tifosi biancorossi presenti al PalaPanzini.  Dall’altra parte però Senigallia non ci sta e in 2 minuti arriva un 7-0 di parziale con la SInermatic che ripiomba a -15 (35-20 al 16’). Dordei e Morara non mollano e segnano 6 punti che valgono il -9, ma nell’ultimo minuto prima dell’intervallo lungo, con due triple pesantissime firmate dai soliti Paparella e Pozzetti (45 punti in due a fine match), la Sinermatic precipita nuovamente a -15 (43-28).

 

Nella terza frazione il bomber della Goldengas Gurini riporta i padroni di casa sul massimo vantaggio (+21 sul 54-33 al 24’), Ozzano è in difficoltà e stenta a reagire. Con il contropiede di Folli e i canestri di Morara, Ozzano ritrova al 26’ il -15 ma in casa marchigiana Paparella è letale e in meno di un minuto Senigallia è nuovamente a +19.  All’ultimo mini break i padroni di casa hanno la partita in pungo, il +16 da poche chance di rimonta ad una Sinermatic che fatica a trovare la via del canestro dalla lunga distanza (appena il 17% contro il 42% marchigiano). Una tripla di Galassi da una piccola scossa ad Ozzano (-13), ma è il rientrante Gigi Dordei a dare qualche speranza e sussulto ai tifosi ozzanesi. L’ala-pivot numero 21 infatti (22 punti in tutto) segna dal campo e dalla lunetta fino al -7 (64-57 al 34’).

 

Nel momento in cui la partita si poteva definitivamente riaprire però Paparella da oltre 8 metri infila una bomba letale per il morale biancorosso. Nonostante questo, Dordei e Morara  sono gli ultimi a mollare e la Sinermatic ritorna a -8 con palla in mano a 4’30” dalla fine. “Gigi” questa volta fallisce il tiro del possibile -6 e dall’altra parte il solito Paparella infila la tripla (la sesta della serata!) che sa di sentenza: +11 a 120” dalla fine. La partita si chiude praticamente qui, poi si aspetta solo la sirena finale che decreta il 79-63 finale.

 

Per la Sinermatic arriva così una sconfitta pesante, in una serata complessivamente negativa; un risultato che di certo non fa bene al morale del gruppo, obbligato a dare importanti segnali di reazione già nel prossimo impegno casalingo in programma sabato al Pala Grafiche Reggiani contro Teramo, una partita che dopo questa brutta prestazione assume un’importanza ancora più rilevante.

 

GOLDENGAS SENIGALLIA – SINERMATIC OZZANO 79 – 63

Parziali: 26-11; 43-28; 59-43

 

SENIGALLIA: Pierantoni 7, Paparella 24, Giacomini 5, Caroli 11, Canullo ne, Gurini 11, Valentini, Cicconi Massi, Costantini ne, Moretti 40, Pozzetti 21, Maiolatesi ne – All. Foglietti; Vice Peverada

 

OZZANO: Bisi ne, Morara 13, Chiusolo 4, Mastrangelo 5, Corcelli 5, Iattoni 4, Folli 2, Favali, Dordei 22, Galassi 3, Montanari 5, Crespi – All. Grandi; Vice Pizzi

 

Arbitri: Venturini (LU) – Monciatti (SI)

Spettatori: 500 circa

 

UfficioStampa Sinermatic Ozzano

Condividi su Facebook
Please reload

© 2019 by dvdvideoservice Italia

Dvd Service LOGO - 4 colori-07.png