Giornata numero 8, ecco com'è andata



Siamo Entrati nel girone di ritorno della prima fase, ecco cos’è successo sui campi dei giorni A2 e A1.


EMPOLI – OZZANO 80 – 78

La Sinermatic non sfata il tabù Empoli, e dopo il +9 dell’andata i toscani vincono di 2 lunghezze anche il match di ritorno mettendo 2 punti in classifica di vitale importanza. Dopo il 5-6 Ozzano è Empoli ha condurre gran parte dell’incontro, toccando anche il +14 sul 41-27. Buona la reazione emiliana che rimonta e nell’ultima frazione passa anche a condurre in diverse occasioni. Ma la partita resta sul punto a punto e nell’ultimo giro di lancette la palla a spicchi sorride alla formazione di casa.


FIRENZE – CECINA 79 - 78

Altra partita al cardiopalma è il derby toscano vinto da Firenze su Cecina conil minimo scarto e fra le polemiche. Filippi e Merlo fanno la voce grossa con 22 e 17 punti a testa. Per gli ospiti non bastano i 22 punti di Bartoli, autore del canestro da fuori sulla sirena finale del 79 pari. Dopo qualche secondo però gli arbitri convalidano il canestro da 2, e per Cecina è una beffa. Una grossa beffa, pechè dalle immagini pare proprio che il tiro di Bartoli fosse da 3 punti. Niente overtime, vittoria Firenze e proteste da parte di Cecina.


PIOMBINO – SAN MINIATO 67 - 81

Fresca del cambio di panchina Piombino cerca due punti di importanza vitale contro la capolista. Padroni di casa che partono subito fortissimo, trovando anche la doppia cifra di vantaggio in apertura del terzo quarto spinti dai 18 punti di Turel (44-34). In 3 minuti però San Minato la ribalta con un parziale di 2-15 che capovolge punteggio ed inerzia. San Miniato prende il controllo del match e vince agevolmente toccando sulla sirena finale il massimo vantaggio


LIVORNO – CHIUSI 43 – 80

Clamorosa debacle interna di Livorno che perde di 37 punti contro Chiusi. Serataccia al tiro per i livornesi, che tirano con il 35%da 2,il 17% da 3 e il 45% ai liberi. Per Chiusi (Carenza 17) agile successo e secondo posto in classifica conquistato.



Passiamo ora ai match del girone A1


ALESSANDRIA – OLEGGIO 48 – 85

Altra serata da dimenticare per Alessandria, che viene travolta in casa da Oleggio trovano l’ottavo ko in altrettante partite giocate. Per Oleggio vittoria agile e due punti in classifica che permettono di restare nella parte alta della classifica.


ALBA – FAENZA 70 – 83

Continua il momento magico della Raggiolaris, che con i 16 punti di Testa espugna Alba in un match condotto per quasi tutti e 40 i minuti e, dopo 8 giornate,mantiene la vetta della classifica del proprio mini girone. Per i padroni di casa inutili i 15 punti di Tarditi e i 14 di Antonietti.


IMOLA – OMEGNA 79 – 83 dts

Nuova partita ai supplementari e nuova sconfitta per l’Andrea Costa, che nel match contro Omegna si presenta in emergenza con diverse assenze per infortunio. Nonostante questo i romagnoli disputano un grande primo quarto, ma nel secondo e terzo periodo vanno sotto con Omegna trascinata dal duo Balanzoni-Prandin (21 e 16 punti per loro). Nell’ultimo quarto orgoglio imolese (Fultz 19) e partita che va all’overtime. Tanti errori nel supplementare, alla fine sono i piemontesi a spuntarla.


CESENA – RIMINI 69 – 75

Clamoroso a Cesena. Non per la vittoria di Rimini ma per come è maturata. Cesena domina l’incontro, Rimini è annichilita e al minuto 26 i Tigers si trovano avanti di 22 lunghezze (57-35). Finita? No. Rimini accorcia leggermente sul finale di quarto fino al -17 (63-46) poi, negli ultimi 10 minuti succede l’incredibile. Cesena smette di segnare, fa solo 6 punti contro i 29 dei riminesi, i quali capovolgono l’incontro ed espugnano il Carisport con il punteggio finale di 69-75.




CLASSIFICA GIRONE A1

Faenza 14

Rimini 12

Imola 10

Omegna 10

Oleggio 10

Alba 4

Cesena 4

Alessandria 0


CLASSIFICA GIRONE A2

San Miniato 14

Chiusi 10*

Livorno 10

Empoli 8

OZZANO 6*

Cecina 6

Firenze 6

Piombino 2


*una partita in meno


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano

© 2019 by dvdvideoservice Italia

Dvd Service LOGO - 4 colori-01.png
© Dvdvideoservice Italia