A Cecina brutta battuta d’arresto per la Sinermatic


SINTECNICA CECINA – SINERMATIC OZZANO 89-75

Parziali: 26-15; 45-40; 68-58


CECINA: Di Meco 11, Guerrieri 9, Bechi 5, Ceparano 7, Gnecchi 10, Nwokoye 3, Bartoli 15, Pistillo 20, Trassinelli 2, Bruci ne, Filahi, Greggi 7 – All. Russo; Vice Elmi


OZZANO: Folli, Bertocco 15, Galassi 13, Chiusolo 9, Mastrangelo 10, Bedin 15, Zecchini ne, Lolli ne, Lovisotto9, Okiljevic, Guastamacchia 4 – All. Grandi; Vice Pizzi


Arbitri: Attard (FI) – Luchi (PO)


Note: Usciti per falli: Ceparano (Cecina); Fallo antisportivo a Chiusolo (Ozzano)



Tonfo esterno per i New Flying Balls, che escono sconfitti dal Palazzetto dello Sport di Cecina per 89 a 75 in un match in cui i biancorossi non sono mai riusciti ne a condurre, ne a colmare il gap subìto ad inizio partita.


Una Sinermatic bruttina, che paga una cattiva serata difensiva dai suoi giovani ragazzi che concedono ai padroni di casa comodi canestri attaccando il ferro e numerosi tiri dalla lunga distanza, puniti da uno splendido 60% di realizzazione dalla lunga distanza. A tutto ciò si aggiungono le 21 palle perse per completare la frittata, con i toscani che vincono così con ampio merito e con gli emiliani che invece perdono una ghiotta occasione per bissare il successo di una settimana fa a Piombino.


Dopo 18 secondi Cecina dai 6,75 passa a condurre con un pimpante Pistillo (6/8 da 3 fine serata per lui), l’approccio iniziale ozzanese non è da buttare con Bedin da sotto, Galassi e Chiusolo da fuori, e ancora Bedin in schiacciata che replicano a Di Meco, Bartoli e lo stesso Pistillo per il 10-10 allo scoccare del minuto 4. I quattro minuti successivi però sono da incubo per i Flying, colpiti a raffica dai canestri cecinesi che, trascinati sempre dalla coppia Pistillo-Bartoli, disegnano un perentorio 16-0 di parziale che fa volare Cecina sul massimo vantaggio di serata (+16 sul 26-10). Negli ultimi due giri di lancette della prima frazione, la Sinermatic riesce a sbloccarsi e a limare il passivo con 5 punti firmati da Lovisotto per il -11 alla prima sirena (26-15).


Nella seconda frazione il giovanissimo scuola Virtus Guastamacchia è protagonista dello 0-4 che vale il -7 (26-19) ma una manciata di secondi dopo un canestro e fallo di Greggi riporta il vantaggio toscano in doppia cifra (29-19). Il duo Mastrangelo-Bedin riavvicina nuovamente i biancorossi (29-25 al 14’) ma dall’altra parte Pistillo è on fire e la sua quarta bomba di serata vale il +7. La contro risposta ozzanese non tarda e Bertocco da lontanissimo fa di nuovo -4; Cecina non si scompone, anzi, prima annulla il potenziale -2 ozzanese sfruttando una palla persa emiliana e in un amen punisce i Flying Balls con due bombe firmate Pistillo-Ceparano (+10); dopo il time out chiamato da coach Grandi la Sinermatic si aggrappa all’asse Bertocco-Lovisotto-Bedin per rientrare fino al -3 (37-34) al 17’, ma nuove palle perse impediscono ad Ozzano di impattare il match. Cecina torna a +9 con Pistillo e Di Meco, i liberi di Bertocco valgono il -5 Sinermatic all’intervallo lungo (45-40).


Matteo Galassi apre le danze del terzo quarto con la bomba del -2 (45-42) poi è un piacevole botta e risposta fra le due squadra: Pistillo e Di Meco fanno +6, Chiusolo risponde con la tripla del -3, Gnecchi e Ceparano siglano il nuovo +7, Bertocco accorcia dai 6,75 il 54-50 al minuto 23. Cecina si carica di falli, i Flying invece continuano a perdere troppi palloni e non riescono ancora ad una volta a completare al rimonta. Dall’altra parte Bartoli e Greggi ringraziano e al 28’ è nuovo +10 Cecina (64-54). Con questo vantaggio cecinese, ma con il punteggio di 68-58, si va all’ultimo mini break.


L’ultima frazione vede Cecina subito trovare il +14 con Greggi, ma la partita non è ancora ai titoli di coda. Le triple di Mastrangelo, Chiusolo e Galassi permettono alla Sinermatic di tornare sul -7 al 35’ (78-71), mettendo pressione ai padroni di casa che sciupano alcuni possessi e falliscono tiri. Ozzano non ne approfitta però molto, perché a parte il -5 firmato Bedin (uscito poco dopo per una fortissima contusione al fondoschiena) si registrano nuove pesantissime palle perse. E così Gnecchi fa +7, Di Meco fa +10 e ancora Gnecchi segna la tripla del +13 che chiude ogni discorso. Alla sirena finale sarà 89 a 75.


La squadra di coach Russo può così dunque festeggiare con merito il primo successo stagionale e i primi punti in classifica; mentre per i giovani ragazzi di coach Grandi ci possono essere solamente tante recriminazioni per una difesa che non ha svolto il proprio dovere e per i tanti possessi gettati alle ortiche in momenti chiave dell’incontro. Tutte note da tenere in mente in vista della prossima e difficilissima sfida,l’ultima prima della pausa natalizia, contro la corazzata San Miniato, ad oggi ancora imbattuta così come Livorno.


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano

© 2019 by dvdvideoservice Italia

Dvd Service LOGO - 4 colori-01.png