top of page

E' una grande Sinermatic ! Il sogno prosegue...


SINERMATIC OZZANO – LUISS ROMA 74 – 59

Parziali: 26-13; 42-32; 63-45


OZZANO: Carpani 7, Folli 16, Salsini ne, Felici 1, Galletti, Balducci 8, Klyuchnyk 16, Chiappelli 8, Barattini 5, Bonfiglio 4, Buscaroli ne, Lasagni 9 – All. Loperfido; Vice Pizzi; Ass. Agriesti


ROMA: Murri 10, Perotti 4, Jovovic 11, Allodi 10, Fallucca 13, Pasqualin 2, D’Argenzio 6, Busca ne, Invernizzi, Barbon 3, Tolino, Di Bonaventura – All. Paccarié


Arbitri: Berlangieri (MI) – Vastarella (MI)

Note: Spettatori: 600 circa; falli tecnici a Carpani e Chiappelli per Ozzano, Pasqualin per Roma; fallo antisportivo per Klyuchnyk per Ozzano e Barbon per Roma.


E’ un venerdì di festa in casa New Flying Balls. Dopo un match condotto per tutti e quaranta i minuti La Sinermatic vince con pieno merito 74 a 59 contro la Luiss e si porta sull’1 a 2, allungando la serie a gara 4 in programma sempre la Pala Grafiche Reggiani di Ozzano Domenica alle ore 18:00.


I Flying indirizzano il match già dopo la palla a due, quando nei primi 5 minuti il trio Folli-Klyuchnyk-Balducci sono protagonisti del parziale di 15-4 che porta Ozzano già in doppia cifra di vantaggio. Ozzano tocca anche il +17, ma alla prima sirena Roma si riavvicina fino al -13 grazie ad un ispirato Fallucca (26-13).


Nel secondo periodo la Luiss dimostra di essere in partita e con il duo Jovovic-Allodi rientra fino al -8 (32-24) al 14’. Ozzano però risponde immediatamente e spinta da un Chiappelli on-fire ritrova presto la doppia cifra di vantaggio, che manterrà fino all’intervallo lungo (42-32).


Nel terzo quarto arriva per la Sinermatic lo strappo decisivo: 15-5 di break nei primi 6 minuti di gioco, e i Flying volano fino al +20 (57-37) con i canestri di Barattini, Klyuchnyk e Chiappelli; i punti di Folli e una bomba di Balducci valgono anche il +23 (massimo vantaggio al 28’ sul 63-40), prima del -18 Luiss firmato da Allodi (63-45 alla terza sirena),


Nell’ultimo quarto Ozzano tiene il controllo del match e amministra l’ampio margine accumulato. I canestri di Klyuchnyk e una tripla di Lasagni permettono ai Flying di tenere un rassicurante +21 a 5’ dalla fine; negli ultimi minuti l’attacco ozzanese si spegne, con appena due punti realizzati, ma in difesa i biancorossi sono attenti e Roma non riesce a riavvicinarsi se non fino al -15 finale. Finisce 74-59 per Ozzano, con un Pala Arti grafiche Reggiani gremito, infuocato e in festa per la vittoria che permette alla Sinermatic di continuare a sognare.


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano

Comentarios


bottom of page