Giornata 22: si fermano le prime della classe


Turno ricco di battaglie e di sorprese per il Girone C. La notizia è che le prime tre della classe cadono: Roseto, che si inchina alla NPC Rieti 73-64, Rimini che cade ad Ozzano 92-81 e Ancona che dopo cinque vittorie si fila crolla a Jesi 82-60.


Roseto resta così prima a quota 36, con Rimini staccata di 4 lunghezze e con il match contro Faenza da recuperare il prossimo fine settimana. I romagnoli vengono così agganciati al secondo posto dalla NPC mentre Ancona viene raggiunta dalla Real Sebastiani Rieti che in un finale thriller espiugna Faenza 85-84.


Consolidano il proprio posto nella top 8 Senigallia, che soffre ma nel finale batte Civitanova 73-65, Imola che espugna il campo di una mai doma Giulianova 81-78, e Ozzano che come detto ha battuto Rimini nell'anticipo del sabato. Consolidamento che avviene grazie alla sconfitta di Teramo. Gli abruzzesi perdono a Roma 64-59 e vengono raggiunti al nono posto da Cesena, che con una tripla di Anumba a 2" dalla fine sbanca Montegranaro.


Tutto invariato in coda come posizioni, anche se la vittoria di Jesi permette ai marchigiani di credere ancora nella salvezza immediata.


Prossimo week end non si gioca, spazio alla Coppia italia (Roseto e NPC Rieti le protagoniste del nostro giorne) e come detto Faenza recupererà i match rinviati di Rimini (Domenica 13) e con Cesena (Mercoledì 16). Chissà poi riusciremo ad avere una classifica ancora più veritiera...