Il riassunto della giornata numero 28


Roseto torna capolista solitaria (in attesa del recupero di un match della rivale Rimini) travolgendo 86-55 Termao nel derby d'Abruzzo. Rimini invece si ferma, sconfitta 73-71 ad Ancona con una tripla fallita da Tassinari allo scadere.

Il Derby di Reti sorride alla Sebastiani, 62-82 il finale e aggancio al secondo posto con Rimini, mentre la NPC viene raggiunta da Ancona.


La sesta forza con due giornate da giocare è Imola, che vince il debty contro Ozzano 66-59 ed è a due punti dai play-off. Senigallia dilaga contro Montegranaro 78-49 agganciando Ozzano al settimo posto a quota 32 punti, ma dietro Faenza sogna sempre di più. Vince a Jesi 66-67 (sfortunata Jesi il cui ultimi tiro gira sul ferro per poi uscire e con questo sono play-out matematici).

Roma si salva battendo con un perentotrio +22 (86-64) la sempre più ultima Giulianova. Civitanova batte Cesena 74-58 e ottiene due punti d'oro. Per Cesena serve una vittoria contro Rimini per sperare ancora di evitare i play-out, intanto salta la panchina di coach Tassinari.