top of page

Inizia con il piede giusto l'era Conti: Ozzano batte Vicenza 65-60

PALA ARTI GRAFICHE REGGIANI, OZZANO DELL’EMILIA – Buona la prima per i “nuovi” New Flying Balls di Augusto Conti, vittoriosi contro la Civitus Allianz Vicenza per 65-60: è il secondo successo stagionale, dopo una gara dal doppio volto, ma capace di richiamare all’attenzione tutto il pubblico di casa per una standing-ovation meritata.


Coach Conti opta per uno starting five composto da Bechi in tacca bassa, con Abega, Cortese, Mancini e Ly-Lee a completare lo schieramento.


Inizia sotto i migliori auspici il match in casa Ozzano: con il sostegno dei tifosi, una difesa impeccabile che conta 8 rimbalzi dei 13 totali nei primi 10’ e le realizzazioni del trio Abega-Bechi-Ly Lee, i ragazzi di Conti piazzano un parziale di 9-0 dopo esattamente cinque minuti. Vicenza fatica, Brambilla suona la carica con la tripla del -6 (9-3), mentre dall’altra parte ripaga con la stessa moneta capitan Cortese, tornato a disposizione e immediatamente inserito nel quintetto iniziale. E al raggiungimento della quota “bonus”, risponde sempre Abega che sta vivendo un periodo personale di altissimo livello: 3/5 da due e 1/3 da tre.

Nel secondo quarto, i New Flying Balls vanno in bonus dopo metà periodo, complicandosi il piano gara sotto l’aspetto dell’agonismo: Brambilla cerca di prendere per mano i suoi (è il primo ad abbattere il muro della doppia cifra), dall’altra parte Cortese e Bechi riempiono il “vuoto” lasciato da un Abega meno lucido sotto canestro. Nel finale, però, il libero di Brambilla – ripetuto per due volte, tra le proteste biancorosse – e la tripla di Ambrosetti riducono al minimo vantaggio mai ottenuto dai veneti: -2 (30-28).

Il rientro dagli spogliatoi sorride agli ospiti, che prendendo in esame anche quanto successo sul finire del secondo periodo registrano un parziale di 17-0 (30-36), fino a quando Cortese – autore degli ultimi punti – mostra il cartello “stop” e infiamma il Pala Arti Grafiche Reggiani. Così come fanno i direttori di gara, quando ravvisano un fallo di Abega sul tiro dall’arco di Terenzi, mandando la guardia vicentina ai liberi tra le proteste di tutto l’emisfero di casa. Vicenza approfitta del momento favorevole e vola sul +9 (34-43), scatenando la reazione della Logimatic e in particolare di Abega: il classe 2004 porta i suoi a -4 (41-45), Piazza contribuisce al -1 (46-47) al suono della sirena.

Il controsorpasso porta i cognomi di Bechi e Abega (52-47), per un parziale di 9-0 che ribalta la situazione in favore dei padroni di casa; Vicenza, invece, interrompe il digiuno con il libero di Brambilla dopo circa 8’ tra terzo e quarto quarto. Il finale è al cardiopalma: i biancorossi sembrano avere i due punti in tasca, Brambilla accorcia sul -1 (61-60) a 11” dal termine, Piazza riallunga con due liberi (63-60) a 7” e mette fine alla contesa.


Top scorer: Abega e Brambilla, 20 punti


TABELLINO

Logimatic Group Ozzano vs Civitus Allianz Vicenza 65-60 (19-12; 30-28; 46-47)

Logimatic Group Ozzano: Myers, Bechi 13, Pavani 2, Ly-Lee 2, Zambianchi, Martini 4, Terzi, Cortese 12, Balducci, Piazza 12, Abega 20, Mancini. Coach: Conti

Civitus Allianz Vicenza: Riva 5, Antonietti 5, Carr, Cernivani 2, Cucchiaro 8, Fall, Brescianini, Pavan, Campiello, Ambrosetti 7, Brambilla 20, Terenzi 13. Coach: Cilio


Arbitri: Lillo e Caldarola Note: 1Q 19-12; 2Q 11-16; 3Q 16-19; 4Q 19-13




댓글


bottom of page