La Sinermatic affonda il colpo: firmato Gioacchino Chiappelli


Importante colpo di marcato per i New Flying Balls. La Società ozzanese infatti comunica di essersi assicurata per la Stagione 2021/22 le prestazioni sportive dell’ala forte Gioacchino Chiappelli.


Nato a Bologna il 12 Dicembre 1991, Chiappelli è un’ala forte di 198cm proveniente dai Tigers Cesena e con tanta esperienza in Serie B sulle spalle. I suoi primi passi in questo campionato senior Gioacchino li muove nella stagione 2010/11 alla S.G. Fortitudo, prima di disputare un’annata a Riva del Garda e tre stagioni consecutive a Lugo fra un campionato di Serie C di vertice e due anni di Serie B. Nel campionato 2015/16 si accasa alla Virtus Imola di Serie C Gold dove disputa un campionato da protagonista e sfiora la promozione con la società giallonera. L’estate successiva arriva la chiamata della Raggisolaris per il ritorno in Serie B.


A Faenza il nuovo acquisto ozzanese ci resta per due stagioni aiutando la squadra romagnola a centrare sempre i play-off: nel 2017/18 infatti viaggia ad oltre 11 punti di media, mentre nel 2018/19 sfiora la doppia cifra di fatturato medio. Per l’annata 2019/20 si accasa nella vicina Cesena dove in 23 partite segna 9,7 punti di media catturando 6,3 rimbalzi in 26 minuti. Nell’ultima stagione, il nuovo giocatore biancorosso ha sempre indossato la canotta bianco-nero-arancio griffata Tigers, segnando 9,6 punti di media in 22 match giocati fra prima fase, seconda fase e play-off.


Conosco Ozzano da tanto tempo – ammette Chiappelli - ho amici in Società e in passato ho avuto amici anche nel roster, i quali me ne hanno sempre parlato molto bene; ho sempre visto Ozzano da avversario ma in generale vedo un ambiente e una società molto sana e genuina in cui c’è molta positività e voglia di fare e stupire; poi – prosegue l’ex numero 19 di Cesena - il Palazzetto è rovente e i ragazzi della curva mi fanno impazzire, a parte il fatto che all’interno di esso ci sono ragazzi che conosco molto bene”.


Prospettive per il 2021/22? “Stupire. Lo stupire penso che sia la prospettiva migliore. La squadra che si sta creando penso sia molto competitiva con il DS Candini che sta facendo un ottimo lavoro; e proprio a “Cando” nei giorni scorsi un po’ scherzosamente gli ho detto che saremo abbastanza “arroganti”, quindi oltre che stupire posso dire che un’altra prospettiva sarà quella di creare entusiasmo.”

“Dopo due anni difficili per via del Covid, cambi di allenatore, ho bisogno di trovare un po’ di serenità – prosegue - e penso che Ozzano sia la scelta migliore. Quest’anno devo inoltre completare gli studi e ammetto che riavvicinarmi a casa mi faceva comodo. Ma aldilà di questo – conclude Chiappelli – negli anni passati ero convinto che prima o poi ad Ozzano ci sarei finito a giocare. Ecco, questo è l’anno buono!”.


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano