La vittoria all'overtime non basta, cala il sipario sulla stagione


SINERMATIC OZZANO – TIGERS CESENA 92 – 83 D1TS

Parziali: 23-23; 42-39; 63-56; 77-77


OZZANO: Landi, Folli 12, Morara 3, Iattoni 6, Galletti ne, Cisbani ne, Klyuchnyk 23, Chiappelli 15, Barattini 5, Ceparano 11, Bonfiglio ne, lasagni 17 – All. Loperfido; Vice Pizzi


CESENA: Bugatti 14, Nwokoye ne, Giorgini ne, Anumba 13, Bertini ne, Mascherpa 11, Moretti 22, Gallizzi 12, Ndour 5, Arnaut 6, Brighi – All. Patrizio; Vice Baroncini


Arbitri: Barra (TO) – Lenoci (TO)

Note: Spettatori 300 circa; fallo antisportivo a Barattini (Ozzano) al 25’, fallo tecnico a Gallizzi (Cesena) al 27’


Diciassette vittorie, l’ultima con Cesena all’overtime, non bastano alla Sinermatic per conquistare i play-off. I New Flying Balls svolgono il proprio compito battendo, senza poche difficoltà, una coriacea Tigers Cesena per 92-83; ma il contemporaneo successo di Faenza in quel di Civitanova Marche relega per la classifica avulsa la Sinermatic al nono posto, posizione che fa calare il sipario alla stagione delle Palle Volante di coach Loperfido.


L’approccio migliore al match è dei Tigers, i quali spinti dai canestri da sotto del giovane Ndour e i punti di Gioele Moretti trovano il 3-10 dopo appena tre giri di lancette. Ozzano ci mette qualche minuto a trovare il bandolo della matassa, poi ci pensano le cinque triple firmate Folli, Chiappelli, Klyuchnyk e Lasagni (due per il numero 85) per impattare a quota 23 il tabellone del Pala Arti grafiche Reggiani alla prima sirena.


Il secondo periodo è piacevole e combattuto. Il quarto resta sul binario dell’equilibrio quasi per tutti e 10 i minuti. Tra il minuto 15 e 17 i liberi di Morara e una tripla di Barattini , permettono alla Sinermatic di pescare un +7 di vantaggio (37-30) che però non riescono a mantenere a fine quarto, visto che in un minuto e mezzo Moretti, Bugatti e Arnaut fanno 0-7 per il 37 pari al 18’. Il quarto va in archivio con Ozzano avanti di tre, 42-39 il parziale alla seconda sirena.


Nel terzo periodo Galizzi impatta subito il 42 pari da fuori, ma in casa Sinermatic sale in cattedra Chiappelli che risponde dall’arco per il nuovo +3. Klyuchnyk e poi ancora Chiappelli permettono alla Sinermatic di trovare un buon vantaggio nel proseguo della frazione (+11 con la tripla firmata Lasagni al 24’ sul 54-43). Cesena è nel momento di maggior difficoltà, e dopo il canestro di Bugatti, Ozzano si affida al duo Lasagni-Iattoni per trovare il massimo vantaggio di serata sul 60-45 al minuto 27. La reazione dei Tigers non tarda, e dopo il piazzato di Mascherpa e la tripla di Gallizzi arriva sulla terza sirena la bomba firmata da Bugatti per il -7 Tigers al 30’ (63-56).


Nell’ultimo quarto, dopo il +9 inziale firmato Klyuchnyk, si segna con il contagocce. Cesena pian piano riesce a rosicchiare qualche punto e al minuto 35 ritorna definitivamente in partita con la tripla di Anumba del -5 (67-62). Un canestro e libero supplementare di un indemoniato Klyuchnyk danno ossigeno ad Ozzano (+8) ma negli ultimi 180 secondi forse complice le notizie provenienti da Civitanova, i Flying commettono qualche distrazione di troppo, con i viaggianti che ne approfittano per tornare in carreggiata e, con Gallizzi e Moretti, a rimettere dopo un’eternità il naso avanti (76-77) a 40” dalla fine. Nelle ultime azioni errori di Chiappelli, Anumba e Lasagni, ma a rimbalzo Klyuchnyk si prende il fallo a 3” dalla fine e con un 1 su 2 dalla lunetta manda il match all’overtime (77-77).

Nel tempo supplementare dopo il 77-79 di Anumba e l’80-79 di Lasagni per la quarta bomba di serata, capitan Folli, silenzioso fino a quel momento, si scatena deliziando gli oltre 300 del Palasport ozzanese con due triple di fila creando un break che taglia le gambe agli ospiti. Con il canestro di Chiappelli e la schiacciata di Klyuchnyk Ozzano vola a +9, vantaggio che permette alla squadra di coach Loperfido di gestire con serenità gli ultimi possessi. Alla sirena finale è vittoria Sinermatic per 92-83, ma come detto la classifica avulsa con Imola, Faenza ed Ozzano a 34 punti esclude dalla post season proprio i biancorossi.


Con 23 punti e 11 rimbalzi Dimitri Klyuchnyk è il miglior realizzatore dell’incontro. Importante doppia doppia anche per Ceparano (11+11) mentre un eccellente apporto al fatturato offensivo Flying è arrivato da Lasagni (17), Folli (12), 8 dei quali nel supplementare, e Chiappelli (15 punti, 6 rimbalzi e 4 recuperi). Per Cesena non son bastati i 22 punti di Moretti. In doppia cifra anche Bugatti con 14 segnature, Anumba con 13, Gallizzi con 12 e Mascherpa con 11.


La stagione 2021/22 si chiude per la Sinermatic Ozzano. 17 vinte, 13 perse, 34 punti in tutto, bottino che per la prima volta nella Serie B con questo format non è bastato per accedere alla post season. Con qualche rimpianto, ma coscienti della splendida stagione disputata, la Sinermatic Ozzano da a tutto il suo appassionato e caloroso pubblico appuntamento alla stagione 2022/23, che vedrà i Flying per la 5^ annata consecutiva partecipare al terzo campionato nazionale, la Serie B.


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano