Ozzano batte Jesi a suon di triple


SINERMATIC OZZANO – THE SUPPORTER JESI 90 – 74

Parziali: 10-21; 41-38; 68-59


OZZANO: Landi, Folli 6, Iattoni 5, Misljenovic 2, Klyuchnyk 19, Chiappelli 7, Barattini 2, Ceparano 17, Bonfiglio 11, Lasagni 21 – All. Loperfido; Vice Pizzi


JESI: Ferraro 9, Memed 5, Cocco 2, Ginesi, Gloria 20, Fioravanti 12, Moretti ne, Calvi 2, Valentini 3, Fabi 20, Magrini 11 – All. Francioni; Vice D’Angelo


Arbitri. Fabbri (RM) – Cassiano (RM)

Note: Spettatori 400; Espulso Fioravanti (Jesi) per doppio fallo antisportivo (al 27’ e 28’); usciti per falli: Klyuchnyk (Ozzano) al 40’



Torna al successo la Sinermatic Ozzano, finalmente al completo, e lo fa con tenacia e prepotenza. Dopo un brutto avvio, infatti, i ragazzi di coach Loperfido reagiscono, rimontano nel secondo periodo dal -14 e dopo l’intervallo lungo conducono con autorità portando a casa due punti importantissimi per la propria classifica.


Dopo un avvio di partita equilibrato (9-9 dopo 5 minuti con i canestri di Bonfiglio e Klyuchnyk da una parte, Gloria e Fabi dall’altra) il restante periodo è tutto di marca jesina. L’ombra delle palle perse contro Senigallia riaffiora, i Flying continuano a perdere palloni e non trovano la via del canestro. Dall’altra parte invece la The Supporter è in fiducia e con percentuali al tiro alte (a segno con continuità Ferraro, Cocco, Gloria e ancora Fabi) piazzano un parziale di 12 a 1 che proietta Jesi fino al +11 alla prima sirena (10-21).


Il secondo periodo si apre con la tripla del +14 di Magrini, ma le facce in casa ozzanese sono cambiate. Ceparano dalla distanza fa -11, ma l’Aurora c’è ed è immediata la bomba di Ferraro per il nuovo +14 (13-27 all’11’). Ceparano è onfire e realizza la seconda tripla consecutiva, accompagnata nell’immediato da quella di Klyuchnyk. In un amen Ozzano è nuovamente a -8 e l’inerzia pian piano sta passando in mani emiliane, grazie anche alla spinta del pubblico. Nel mezzo del festival delle triple c’è spazio anche per Fioravanti che al minuto 14 riporta Jesi sul +11, ma la risposta ozzanese è nuovamente immediata con un 8-0 di parziale firmato Chiappelli-Folli-Ceparano (29-32 al 16’). La giovane ala ex Cecina è indiavolata e al minuto 17 segna la sua quarta tripla consecutiva di serata che vale il pareggio a quota 34 facendo esplodere il Pala Arti Grafiche Reggiani. Gloria regala a Jesi quello che sarà sul 36-38 l’ultimo vantaggio jesino della serata, perché dall’altra parte 5 splendidi punti consecutivi del rientrante Iattoni proiettano i New Flying Balls avanti all’intervallo lungo sul 41-38.


Nel terzo quarto le percentuali da 3 punti della Sinermatic continuano ad essere irreali: con Ceparano a riposo sale in cattedra Simone Lasagni con due bombe consecutive, accompagnate da una di Simone Bonfiglio. Al minuto 23 Ozzano è già a +8 (50-42) mentre fra i viaggianti le percentuali offensive calano visibilmente. Tra il minuto 24 e 26 nuovo festival delle triple: inizia Folli, risponde Ferraro, Lasagni è in striscia infilando la terza tripla del quarto, così come Ceparano che realizza la sua personale quinta bomba; ma Jesi è viva, grazie a Matteo Fioravanti che riporta gli ospiti sul -4 (56-52 al 26’). Nei minuti successivi però l’Aurora Basket perde quello che fin a quel momento era il miglior realizzatore, Fioravanti, colpevole di aver commesso due falli antisportivi consecutivi nell’arco di 60 secondi. Ozzano ringrazia e con i liberi di Ceparano e Barattini e l’ennesima tripla di Lasagni la Sinermatic vola a +10 (64-54 al 28’). Dopo il +12 firmato Misljenovic Jesi si riporta a -9 grazie a Gloria sul finire del quarto (68-59).


In avvio dell’ultimo quarto Jesi spara le ultime cartucce con la tripla del -6 firmata da Memed, ma la Sinermatic (68-62) risponde con un parziale di 7-0 firmato Klyuchnyk-Lasagni per nuovo +13 Ozzano (75-62). Dopo il -11 segnato da Magrini, Jesi ha la palla del -9 ma una stoppata stellare di Chiappelli manda in visibilio il pubblico ozzanese, la tripla di Lasagni a seguire è la ciliegina sulla torta: Ozzano vola a +14 (80-66) a 5’ dalla fine. Questa volta l’Aurora alza bandiera bianca, i New Flying Balls continuano a macinare canestri con Bonfiglio e Klyuchnyk fino al +20 al 38’. Negli ultimi due minuti si amministra fino al 90-74 finale.


Vincono i New Flying Balls che mandano in doppia cifra quattro uomini (Lasagni, Klyuchnyk, Ceparano e Bonfiglio) ma lo fa con percentuali record dalla lunga distanza (19/30, ovvero il 63,3%). Ozzano vince anche la sfida a rimbalzo, 38-30, grazie all’ottima prestazione di Chiappelli, che a dispetto delle 6 palle perse riesce a catturare sotto alle plance ben 13 palloni. Fra i marchigiani Mirko Gloria con 20 punti è il miglior realizzatore, seguito da Fioravanti con 12, la quale partita però come detto si è chiusa al minuto 28 causa il secondo antisportivo commesso.


Vittoria importante per i New Flying Balls che interrompono il digiuno di vittorie e salgono in classifica a quota 10 punti, rimanendo nella cosiddetta zona nobile in graduatoria e potendo guardare con maggior fiducia al prossimo proibitivo impegno di domenica in quel di Rieti.



Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano