Ozzano sbatte sul muro della Luiss


LUISS ROMA – SINERMATIC OZZANO 74 – 66

Parziali: 15-18; 30-38; 51-52


ROMA: Murri 9, Jovovic 12, Salvaggi ne, Barbon 6, Pasqualin 15, D’Argenzio 14, Di Francesco, Zini ne, Buzzi, Tolino, Di Bonaventura 8, Legnini 10 – All. Paccariè; Vice Esposito


OZZANO: Landi ne, Folli 5, Iattoni 3, Galletti, Cisbani ne, Misljenovic ne, Klyuchnyk 14, Chiappelli 12, Barattini 7, Ceparano 8, Bonfiglio 11, Lasagni 6 – All. Loperfido; Vice Pizzi


Arbitri: Chiarugi (PI) – Cirenei (PI)

Note: Spettatori 50 circa, Fallo tecnico alla panchina di Roma all’8’; uscito per falli Barbon (Roma) al 37’



Seconda sconfitta consecutiva per la Sinermatic Ozzano, che si ferma 66-74 sul parquet del PalaLuiss di Roma dopo un match condotto per larghi tratti ma che mai è riuscita a chiudere fino al rientro degli avversari, molto bravi nel pressing difensivo che ha messo in difficoltà l’attacco biancorosso.


Il primo mini allungo Flying arriva al minuto 5, grazie ad un’ottima partenza dei ragazzi di coach Loperfido che trovano diverse soluzioni da fuori con Klyuchnyk e Lasagni e dal pitturato con Chiappelli e Ceparano per il 6-13 ozzanese.


Roma ci mette un po’ a trovare il bandolo della matassa e, dopo aver chiuso il primo quarto sotto 15-18 riesce ad inizio secondo periodo a difendere molto bene, mandando in tilt l’attacco Sinermatic che realizza due punti in appena 4 minuti. Roma trova canestri importanti con Pasqualin e D’Argenzio e al 14’ vola a +8 (28-20) con un parziale complessivo di 13-2. Questo primo momento di difficoltà viene però ben superato dalla troupe di coach Loperfido che su sblocca con una tripla di Chiappelli, seguita una manciata di secondi dopo da una bomba di Lasagni e ancora da fuori da Klyuchnyk, ribaltando il tabellone del PalaLuiss e tornando a condurre. La Luiss è in difficoltà, Ozzano riesce ad allungare ma mai a dare la zampata decisiva, complice anche i tanti tiri liberi sbagliati (ben 14 con un misero 53% a fine serata dalla linea della carità). Il parziale degli ultimi 6 minuti recita 2-18 Ozzano, con i biancorossi che vanno a riposo sul +8 (30-38).


In apertura di terzo quarto però torna il pressing romano e tornano le difficoltà delle Palle Volanti, che realizzano appena 3 punti in 5 minuti, con la Luiss che ricuce nuovamente il gap impattando al 25’ a quota 41. Nell’ultima metà del terzo periodo botta e risposta da ambo le parti con i soliti D’Argenzio e Pasqualin a macinare canestri romani, mentre alle triple di Chiappelli e Ceparano si aggiungono i canestri di Klyuchnyk e Bonfiglio che permettono ad Ozzano di andare all’ultimo mini break avanti ma con il minimo vantaggio (51-52).


Nell’ultimo quarto si segna poco, soprattutto in avvio. Alla Luiss basta un 4-0 firmato Legnini-Jovovic per tornare avanti (55-52) con Ozzano che si sblocca solo al minuto 33 con una magia di Bonfiglio (55-54). Roma risponde con il +3 firmato ancora da Legnini, ma la Sinermatic non ci sta e Barattini dall’arco dei 6,75 firma il 57 pari a 6 dalla fine. Jovovic schiaccia il +2, Bonfiglio risponde da 3 punti e a metà ultimo periodo è 59-60 Ozzano. Il minuto 36 è quello di Cesare Barbon, che in 20 secondi realizza due pesanti triple, due canestri che fanno malissimo alla Sinermatic, che precipita in un amen a -5 perdendo un bel po’ di fiducia (65-60). Chiappelli e Lasagni non mollano e riavvicinano i Flying a -1 (65-54) ma dall’altra parte è Di Bonaventura a segnare una tripla che infiamma i pochi presenti del palaLuiss (68-64). Bonfiglio dalla linea della carità fa 2 su 2 per il 68-66 Luiss, la quale, entrati nell’ultimo minuto, sbaglia concedendo ad Ozzano il tiro del sorpasso. Lasagni fallisce da 3 punti, il rimbalzo offensivo è di Klyuchnyk che concede un’altra possibilità alla Sinermatic, ma ancora una volta la tripla tentata da Ceparano non va e in contropiede Murri segna il 70-66 che segna il triste epilogo per i New Flying Balls. Klyuchnyk sbaglia e Roma è perfetta dalla lunetta con Murri e Jovovic. Finisce 74-66 per i padroni di casa; la Sinermatic va ancora ko e adesso ha poco tempo per resettare questa sconfitta Mercoledì si torna in campo, a Cesena, per il recupero della 15^ giornata, e Sabato ad Ozzano arriva Giulianova per la giornata numero 18.


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano