Pesante sconfitta a Chiusi per una Sinermatic incerottata


UMANA CHIUSI – SINERMATIC OZZANO 87 – 57

Parziali: 24-12; 39-30; 69-42


CHIUSI: Criconia 7, Fratto 14, Nespolo 2, Kiss, Zanini 2, Berti 6, Bortolin 5, Carenza 11, Pollone 8, Mei 15, Raffaelli 6, Lombardo 11 – All.Bassi; Vice Schiavi


OZZANO: Montanari 3, Folli 6, Bertocco 20, Galassi 4, Mastrangelo 13, Bisi ne, Bedin ne, Lolli, Lovisotto 7, Okiljevic 4, Guastamacchia ne – All. Grandi; Vice Pizzi


Arbitri: Guarino (CB) – Roca (AV)

Note - Usciti per falli: Montanari (Ozzano) al 34’, Zanini (Chiusi) al 37’); Fallo antisportivo a Montanari (Ozzano) al 6’


Il momento no dei New Flying Balls prosegue nella lunga trasferta di Chiusi. I padroni di casa trovano un’ampia vittoria, la quinta consecutiva, e il momentaneo primato dopo il ko di San Miniato a Livorno. Dall’altra parte Ozzano incappa nel 4° ko consecutivo, un -30 che rappresenta la peggiore sconfitta stagionale e come passivo una delle peggiori da quando i Flying sono in Serie B.


In questo momento negativo e in questa sonora sconfitta da un lato ci sono sicuramente le tante assenze che pesano e che stanno riducendo ai minimi termini le rotazioni di coach Grandi anche in allenamento (assenti Bedin, Chiusolo, Guastamacchia e Naldi); dall’altro canto però i ragazzi griffati Sinermatic non hanno seguito quanto chiesto dallo stesso allenatore ozzanese alla vigilia del match. Coach Grandi chiedeva tanto sacrificio soprattutto dal punto di vista difensivo, cosa che a Chiusi non c’è stata: pronti via e dopo 150 secondi è già 9-0 Umana, con la Sinermatic che si sblocca allo scoccare del 3’ minuto con Bertocco. Con Fratto, Carenza e con le bombe di Pollone, Berti e Mei, Chiusi trova al 9’ il +13, mentre i Flying si aggrappano ai canestri di Bertocco (9 punti sui 12 del primo quarto sono arrivati dalle sue mani) per provare a rimanere in partita (24-12 al 10’).


Nel secondo periodo Criconia porta la San Giobbe fino al +16, vantaggio che Chiusi terrà per qualche minuto. Nell’ultima parte del quarto buona reazione ozzanese con la tripla di Galassi, un piazzato di Folli e un gioco da tre punti di Lovisotto, che permette alla SInermatic di tornare sul -8(36-28 al 18’). Ancora Criconia da fuori fa +11 ma Bertocco a pochi secondi dall’intervallo segna due liberi del 39-30 all’intervallo lungo.


Ozzano è in partita ma la San Giobbe in avvio del terzo quarto da la mazzata decisiva. Carenza e uno scatenato Mei dalla lunga distanza fanno 10-0 di parziale in due minuti, Ozzano tramortita precipita a -19 (49-30). I Flying provano a controbattere con Folli, Bertocco e una bomba di Montanari (51-37 al 24’) ma le percentuali al tiro di Chiusi, complice una difesa ozzanese vulnerabile, sono altissime (oltre il 40% da 3), e ancora Mei insieme a Raffaelli spingono Chiusi fino al +27 all’ultimo mini break.



Nell’ultimo quarto la partita ha ormai emanato il proprio verdetto, ma nonostante questo nella prima metà della frazione Chiusi trova ancora diversi canestri dal campo, mentre Ozzano pesca solo un canestro in 5 minuti. Il parziale è ora terribile, 82-44 al minuto 35. Negli ultimi 5 minuti la Sinermatic ritrova la via del canestro e con i canestri di Okiljevic, Mastrangelo e i liberi di Bertocco, limitano in parte i danni tornando sul -26 (82-56). Lombardo e Nespolo arrotondano sull’87-57 finale. Chiusi stravince, dimostrando ancora una volta tuttoil proprio potenzionale e tutta la propria fisicità e profondità; per i Flying Balls una sonora sconfitta che però deve servire da lezione su come approcciare le due prossime partite, molto importanti in quanto sono le ultime della prima fase: sabato prossimo in casa contro Livorno, e il sabato successivo in trasferta a Firenze.


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano