Rimontone Sinermatic, Ozzano sbanca Jesi


AURORA JESI – SINERMATI OZZANO 74 – 77

Parziali. 15-21; 38-37; 66-57


JESI: Ferraro 15, Giulietti ne, Gay 12, Vita, Amadio ne, Gloria 20, Ginesi, Valentini 6, Rocchi 13, Rizzietiello ne, Cocco 2, Magrini 6 – All. Francioni; Vice D’Angelo


OZZANO: Landi, Folli 14, Morara ne, Iattoni 9, Galletti ne, Cisbani ne, Klyuchnyk 11, Chiappelli 9, Barattini 17, Ceparano 8, Bonfiglio 6, Lasagni 3 – All. Loperfido; Vice Pizzi


Arbitri: Occhiuzzi (TS) – Schiano di Zenise (TS)

Note: Spettatori 200 circa, uscito per falli Gay (Jesi) al 39’



Terza vittoria consecutiva per i New Flying Balls, autori di una rimonta epica nell’ultima frazione: 20-8 il parziale degli ultimi 10 minuti, 23-8 se si aggiungono gli ultimi 10 secondi del terzo quarto, proprio quando Ozzano aveva toccato il massimo svantaggio, poi il cambio di rotta e la vittoria, la numero 15 in stagione, 77 a 74 il finale per i viaggianti al PalaTriccoli.


Meglio Ozzano in avvio con i canestri di Chiappelli e una tripla di Iattoni la Sinermatic trova il 2-7 dopo appena due minuti di gioco. La risposta jesina non tarda e spinti da Rocchi la formazione ospitante si avvicina fino al -1 (10-11 al 6’) e un minuto più tardi trova il primo vantaggio di serata (con Magrini). Negli ultimi 180 secondi del quarto segna solo Ozzano: Barattini-Folli fanno 0-7 e la Sinermatic chiude il primo quarto sul 15-21.


Nel secondo quarto si accende l’attacco marchigiano: ai canestri di un ispirato Gloria si aggiungono quelli di Valentini e le triple di Ferraro. Ozzano, che deve limitare Ceprano e Klyuchnyk gravati di 3 falli, si affida a capitan Folli per giocare un secondo quarto combattuto, chiuso con i padroni di casa aventi del minimo scarto (38-37 alla sirena lunga).


Dal rientro dagli spogliatoi le triple di Bonfiglio e Lasagni permettono ad Ozzano di rispondere ai canestri di Gay e di tornare avanti (41-43 al minuto 23), ma si tratta solo di un fuoco di paglia. Gay si accende definitivamente e ribalta completamente l’inerzia. I suoi canestri, insieme alle bombe firmate Ferraro-Rocchi, creano un parziale di 10-0 che in 3 minuti fanno volare Jesi fino al +8 (51-43). Coach Loperfido si rifugia nel primo time out del periodo, occasione per interrompere la striscia: missione compiuta, perché Folli e Chiappelli riavvicinano gli ozzanesi fino al -4 (53-49 al 27’). Negli ultimi giri di lancette della frazione si segna molto, in particolare fra i padroni di casa, che trovano la doppia cifra di vantaggio prima con Valentini poi con Gay e a 10 secondi dalla fine del periodo due liberi dello stesso Gay fissano il punteggio sul 66-54 General Contractor. Di fondamentale importanza è la bomba di Klyuchnyk sulla sirena, che riavvicina la Sinermatic a -9 (66-57) lasciando ai compagni speranze di rimonta.


Chi coglie al volo la voglia e la speranza di rimonta è Marco Barattini: in sessanta secondi il giovane play numero 24 ozzanese mette a segno due triple che valgono il -3 Ozzano (66-63) e il time-out Jesi. L’attacco dei padroni di casa si spegne incredibilmente e nelle azioni successive il ferro respinge ogni tentativo offensivo di Gay, Gloria e compagni. Ceparano fa -1 ma Gloria dall’altra parte si fa trovare pronto rispondendo prima al numero 25 Sinermatic, poi successivamente a Iattoni (70-67 Jesi a 5’30” dalla fine). Folli fa nuovamente -1, ma dall’altra parte Valentini sbaglia. Iattoni ringrazia e Ozzano dopo un’eternità tornava avanti (70-71 a 4’30” da giocare). L’instancabile Gloria (unico jesino a segnare nell’ultimo quarto) firma il controsorpasso dei padroni di casa (72-71) ma a 3’30” dalla sirena è Chiappelli a segnare uno splendido canestro che vale il +1 Sinermatic (72-73). Ultimi minuti al cardiopalma, con gli attacchi che faticano a trovare la via del canestro. Negli ultimi 180 secondi una serie di errori al tiro congela il punteggio sul 74-74 arrivato da un 1 su 2 dalla lunetta per Klyuchnyk prima, e un 2 su 2 sempre dalla linea della carità per Gloria poi (1‘40” da giocare). A 1’15” dalla fine Barattini va in lunetta e con un glaciale 2 su 2 riporta avanti i Flying (74-76). Gloria perde palla ma a 30” dalla fine Chiappelli sbaglia il colpo del ko. Ceparano fa un fallo intelligente con Jesi che ha il possesso decisivo a 26” dalla fine. Ozzano è difensivamente perfetta, Magrini non trova soluzioni e l’ultima occasione per Jesi si spegne con il suono della sirena dei 24”. A 1” e 9 decimi dalla fine basta un 1 su 2 del Mvp Marco Barattini per decretare il verdetto: Ozzano sbanca Jesi 77 a 74.


Il miglior realizzatore ozzanese è Barattini, 17 punti e vero trascinatore della rimonta Flying nell’ultimo quarto. Per Jesi non son bastati i 20 punti di Gloria e i 15 di Ferraro. Fra i padroni di casa pesa il fatto che nell’ultima frazione abbia segnato un singolo giocatore (Gloria) con appena 8 punti totali. Troppo poco per una Sinermatic mai doma, che torna a vincere in trasferta dopo un mese e mezzo e raggiunge in classifica la prestigiosa quota di 30 punti.


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano