Sinermatic cerca conferme in trasferta a Jesi


Sulle ali dell’entusiasmo del doppio successo casalingo contro avversari di spessore come Rimini e Senigallia, i New Flying Balls sono pronti ad un nuovo viaggio insidioso in terra marchigiana.


Domenica 27 Marzo al consueto orario delle 18:00, esattamente un mese dopo la brutta sconfitta subita contro Ancona, i ragazzi di coach Giuliano Loperfido sfidano un’Aurora Basket Jesi chiamata a vincere a tutti i costi. La formazione arancioblù possiede infatti oggi 15 punti in classifica (ricordiamo il punto di penalità presente dall’inizio stagione e una giornata da recuperare) ed è costretta ad ottenere i due punti per continuare a inseguire il treno salvezza avanti oggi 5 lunghezze.


L’Aurora tornerà in campo contro la Sinermatic dopo due fine settimana senza palla a spicchi: prima il week end di Coppa Italia dove l’intero campionato si è fermato, poi il match a Roseto rinviato per Covid (positività nel roster abruzzese). Ozzano dal canto suo vuole ritrovare il referto rosa anche in trasferta ma prima dovrà fare i conti con una squadra dal potenziale che non ha nulla a che vedere con la classifica attuale. Anche perché rispetto alla Jesi di Novembre (al Pala Arti Grafiche Reggiani Ozzano vinse con un netto +16, 90-74) parecchi nomi sono mutati nel roster: non ci sono più Fioravanti e Fabi, sono arrivati Rocchi e Gay, quest’ultimi con media che superano la doppia cifra (14,3 e 10,4). A loro si aggiunge l’apporto di uno dei migliori lunghi del campionato, Mirko Gloria, che sfiora la doppia doppia di media (14,8 punti + 9,8 rimbalzi ad allacciata di scarpa). E poi ci sono altri giocatori con diversi punti nelle mani come Massimiliano Ferraro (quasi 12 segnature a match giocato) e Mattia Magrini (10,9), senza dimenticare l’esperienza di Nelson Rizzitiello, veterano della categoria e autore fino ad oggi di una stagione complicata per guai fisici.


La partita di domenica è da prendere con attenzione” – avverte coach Loperfido. “Non dobbiamo guardare il risultato dell’andata, né alla classifica, ma dobbiamo pensare a noi stessi, dobbiamo dimostrare che possiamo giocare con la stessa intensità vista nelle ultime uscite anche in trasferta. Jesi dopo aver rivoluzionato il proprio roster nel corso della stagione sta trovando la quadratura del cerchio, e può contare su tanti tiratori molto pericolosi”.


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano