Sinermatic, niente bis; Firenze espugna con merito Ozzano


SINERMATIC OZZANO – ALL FOOD ENIC FIRENZE 72 – 82

Parziali: 11-17; 34-36; 48-59


OZZANO: Montanari, Folli 8, Bertocco 2, Galassi ne, Chiusolo 16, Mastrangelo 16, Cisbani ne, Naldi 2, Bedin 4, Lolli ne, Lovisotto13, Okiljevic 11 – All. Grandi; Vice Antonini


FIRENZE: Avellini ne, Marotta 4, Merlo 9, Borsetti ne, Filippi 12, Bruni 13, Passoni ne, Goretti 2, Pracchia ne, Poltronieri 16, De Gregori 26, Corradossi – All. Del Re; Vice Salvetti


Arbitri: Attard (SR) – Castiglione (PA)


Note – Usciti per falli: Bedin al 33’ (Ozzano), Marotta al 38’ e De Gregorio al 40’ 8Firenze; Fallo tecnico a Bertocco al 30’ (Ozzano); fallo antisportivo a Marotta al 38’ (Firenze)




Il 2021 fra le mura amiche non inizia come si sperava per i New Flying Balls, che dopo l’impresa di Livorno non riescono a bissare il successo ed escono sconfitti 72 – 82 da una combattiva Enic Firenze.


Ancora problemi Covid per la squadra di casa, che deve ancora rinunciare ai giovani Guastamacchia e Zecchini oltre al vice coach Pizzi, mentre Galassi e Bertocco tornano a disposizione ma si presentano sul parquet senza minuti di allenamento sulle spalle, rimanendo seduti in panchina per la quasi totalità del match.


Match che si apre con un tap-in di Bedin che fa ben sperare, così come la tripla del 5-2 firmata da Lovisotto. Le cose non vanno come vogliono però, con Bedin che presto si deve accomodare in panchina per via problematiche di falli, così come Okiljevic, anch’esso autore di due falli nella prima frazione. Un ispirato De Gregori insieme a Filippi firmano il sorpasso ospite al 3’(5-8), mentre Mastrangelo e Lovisotto rispondono poco dopo per il 9-8 ozzanese al 5’ in quello che però sarà l’ultimo vantaggio di serata per le palle voltanti biancorosse. In casa fiorentina De Gregori è incontenibile e insieme a Bruni crea il primo gap di serata. Ozzano fatica contro la difesa zona toscana, e in attacco litiga spesso con il ferro (lo 0/4 ai liberi della prima frazione lo testimonia). Dopo il +7 Firenze al 9’, un canestro del giovanissimo Naldi fissa il punteggio sull’11-17 alla prima sirena.


Nel secondo periodo il duo Mastrangelo-Okiljevic trova il -3 Flying Balls (15-17), Merlo dalla distanza e ancora De Gregori trascinano Firenze fino al +11 al 16’ (21-32). Coach Grandi è costretto a chiamare il secondo time out e, in questo momento di maggior difficoltà, è capitan Chiusolo a dare la scossa, segnando due triple di fila per il -5 Sinermatic (27-32) con conseguente minuto di sospensione chiamato dalla panchina ospite. Ozzano torna così a farsi minacciosa, Lovisotto segna il -3 e alla risposta di Marotta segue la bomba del numero 27 ozzanese che vale il -2, ritardo che i Flying si porteranno dietro all’intervallo lungo con il punteggio del tabellone del Pala Arti Grafiche Reggiani fissato sul 34-36.


Terza frazione che vede l’inizio sprint di Firenze, che con le bombe del +8 di Merlo e Bruni puniscono alcune disattenzioni difensive emiliane che fanno infuriare coach Grandi. Okiljevic da fuori accorcia sul -5 ma dall’altra parte ancora De Gregori e Bruni fanno +9 in una manciata di secondi (39-48 al 34’).Per gli ultimi 5 minuti dell’ultimo quarto coach Grandi rischia Bertocco, che torna in campo quasi un mese dopo l’ultima apparizione. Ancora Okiljevic,insieme ai liberi dello stesso Bertocco, riportano a -5 Ozzano (43-48 al minuti 26), poi la stessa ala montenegrina è costretta ad accomodarsi in panchina per aver commesso il 4° fallo; stessa situazione di Bedin. Grandi continua sue nelle rotazioni ma dall’altra parte Firenze è brava a cogliere l’occasione e strappare un nuovo importante break: 9 a 0 Firenze in meno di 120 secondi e al 28’ è +14 Pino Dragons sul 43-57.


Nicola Mastrangelo riporta Ozzano sul -11 all’ultimo mini break ma in apertura dell’ultimo quarto Poltornieri fa la voce grossa e spinge Firenze sul +14. La Sinermatic pare ormai alzare bandiera bianca, perde Bedin al 33’ per falli e sprofonda fino al -17 a metà quarto (59-76). Come nella seconda frazione ancora una volta è il capitano Mario Chiusolo a provare a scuotere i compagni infilando una tripla che sblocca la formazione di casa: in 180 secondi Ozzano fa 11-2 di parziale con il trio Chiusolo-Folli-Mastrangelo e, con 1’30” da giocare, Lovisotto ha in mano la palla del potenziale -5; un canestro riaprirebbe di fatto il match ma il tiro dell’ala pivot veneta viene respinta in maniera beffarda dal ferro. La beffa prosegue l’azione successiva quando dall’altra parte una magia di Poltronieri chiude definitivamente i conti; Firenze espugna con merito il Pala Grafiche Reggiani per 82-72.



Mvp dell’incontro è fra gli ospiti De Gregori, che con 26 punti, 8/10 al tiro, 10/10 ai liberi il tutto accompagnato da 8 rimbalzi e 33 di valutazione è stato il vero trascinatore dei ragazzi di coach Del Re. Fondamentale è stato anche Poltronieri che con i suoi 16 punti ha respinto ogni tentativo emiliano di ricucire il gap. Bene per la Enic anche Bruni e Filippi, entrambi in doppia cifra con 13 e 12 punti. Per la Sinermatic non sono bastati i 16 punti a testa del duo Mastrangelo-Chiusolo per portare a casa il quarto referto rosa della stagione. Da segnalare in casa Flying Balls la prima doppia cifra di Okiljevic, autore di 11 punti; infine, i 13 punti + 6 rimbalzi di un Lovisotto costretto agli straordinari (39 minuti di utilizzo complice i problemi dei falli di Bedin e Okiljevic), sono stati in parte macchiati dal 4/16 complessivo al tiro.


Per i New Flying Balls arriva così una sconfitta brutta ed amara, che di certo non cancella quanto di buono fatto fino ad oggi, in particolar modo nella trasferta di Livorno di appena una settimana fa; una sconfitta che sarà utile per riflettere su dove ancora bisogna lavorare per fare quel salto di qualità che stasera è mancato; una sconfitta che, infine, da ancora maggior importanza alla sfida del prossimo sabato in programma ad Empoli. La maggior nota positiva della serata è data dal ritorno sul parquet di Bertocco e Galassi; da martedì coach Grandi in allenamento potrà finalmente tornare a contare su un roster sempre più ampio.


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano

© 2019 by dvdvideoservice Italia

Dvd Service LOGO - 4 colori-01.png
© Dvdvideoservice Italia