Sinermatic verso Rimini per il primo Derby della stagione


Domenica al Palasport Flaminio di Rimini i New Flying Balls saranno in scena alle 18:00 nel primo derby emiliano romagnolo della stagione. I ragazzi di coach Loperfido, reduci dalle vittorie contro Civitanova e Ancona, troveranno una Rinascita Basket Rimini desiderosa di rifarsi dall’ultimo ko della scorsa domenica in quel di Roseto.


Se a questo aggiungiamo il fatto che il roster è uno dei più competitivi e completi della categoria, capiamo come il match di domenica sia, per una Sinemartic ancora parecchio incerottata, dall’altissimo coefficiente di difficoltà.


La squadra di coach Ferrari dispone come detto di un roster di primissima fascia, partendo da una grande coppia di playmaker, con Andrea Tassnari (ex San Vendemiano ed Orzinuovi, il quale rientra proprio contro Ozzano dalla squalifica di 3 mesi subita quest’estate), e il veterano Eugenio Rivali, altro giocatore che non ha bisogno di presentazioni. Nel ruolo di guardia c’è Andrea Saccaggi, lo scorso anno ad Agrigento, un giocatore che in questa categoria rappresenta un vero lusso e che in questo avvio di stagione è il miglior marcatore riminese con quasi 16 punti di media. Poi ci sono Francesco Bedetti e Marco Arrigoni (ex Omegna e Crema per quest’ultimo), anche loro costantemente in doppia cifra come fatturato offensivo. Sotto le plance invece c’è davvero tanta fisicità: alla bandiera Tommaso Rinaldi (ricordiamo la sua doppia parentesi ad Ozzano sponda Gira a metà degli anni 2000) a Stefano Masciadri, senza dimenticare Mladenov che però dopo aver saltato per infortunio lo scorso match è ancora in forte dubbio.


Consapevole della difficoltà del match del Flaminio, coach Loperfido ci racconta le sue impressioni alla vigilia di questo match: “Domenica alziamo ancora di più l’asticella, perché affrontiamo Rimini che è una squadra costruita per vincere il campionato; dopo sei partite ritrovano Tassinari che è stato forse l’acquisto più importante del mercato di quest’estate; è un giocatore fortissimo che da solo può accendere la squadra con le sue giocate, la sua fantasia e il suo talento.”

“Per noi sarà l’ennesima prova, ma come dicevo prima della sfida di Ancona, sono tutte prove perché non c’è una singola squadra battezzabile in questo campionato. Sono tutte prove per riuscire a giocarsi le partite fino in fondo sia per costruire un “piano della nostra casa”, trovare nuove difficoltà e provarle a risolvere.”


“Rimini – tornando ai prossimi avversari - è una squadra che dispone di grande fisicità, grande esperienza, con giocatori come Saccaggi che hanno dominato per anni questi campionati, oltre al già citato Tassinari, oltre a Rinaldi, Arrigoni, Masciadri. Una squadra di altissimo livello con nomi davvero eccellenti. Sarà una sfida davvero tosta per noi ma dobbiamo prepararla e affrontarla credendo nelle nostre cose”.


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano