top of page

Una Sinermatic da sogno manda al tappeto Fabriano


SINERMATIC OZZANO – RISTOPRO FABRIANO 87 – 79

Parziali: 25-25; 44-47; 68-59


OZZANO: Carpani 6, Folli 7, Salsini ne, Felici, Galletti ne, Balducci 19, Klyuchnyk 15, Chiappelli 21, Barattini 10, Bonfiglio 9, Lasagni – All. Loperfido; Vice Pizzi


FABRIANO: Papa 27, Centanni 21, Stanic 11, Fall 2, Verri ne, Onesta ne, Petracca 8, Gianoli, Gulini 1, Azzano 9 – All. Aniello; Vice Olivieri


Arbitri: Sironi (MI) – Castellano (MI)


Note: Spettatori 550 circa; falli tecnici a Chiappelli al 26’ e coach Loperfido al 34’ per Ozzano, a Stanic al 25’ per Fabriano; fallo antisportivo a Centanni al 17’ per Fabriano



Un sabato sera da ricordare e da incorniciare per i New Flying Balls che, con un eccellente prestazione e davanti ad un folto pubblico, mandano al tappeto la corazzata Fabriano (rimaneggiata per l’assenza di Verri) per 87 a 79, conquistando la terza vittoria consecutiva che vale, seppur solo per una serata, un sogno chiamato quarto posto.


Primo quarto divertente ed equilibrato, con le due squadre che si affrontano a viso aperto fin dalla palla a due. Il giovane Balducci è il più ispirato fra i padroni di casa, mentre fra gli ospiti arrivano importanti pregevoli conclusioni da fuori soprattutto dal duo Centanni-Petracca. Dopo 6 minuti di equilibrio puro (18-16 Flying), il primo colpo di reni lo dà la formazione di coach Loperfido, che con Klyuchnyk e Folli trova il +7 a 120 secondi dalla prima sirena. Fabriano si fa trovare pronta a fra qualche tiri libero e una bomba di Papa impatta a quota 25 al primo riposo.

Nella seconda frazione dopo il 4-0 firmato Chiappelli-Carpani arriva un break ospite di 0-9 che spinge la formazione ospite avanti di 5 (29-34). Ancora Chiappelli e Barattini provano a mantenere Ozzano in scia, ma la Ristopro tira con percentuali irreali dall’arco dei 6,75 (oltre il 65% all’intervallo lungo), e ha un incontenibile Francesco Papa (19 punti in 20 minuti per lui). Al minuto 18 è massimo vantaggio Fabriano, con la Sinermatic che riesce a restare aggrappata agli avversari grazie ad un gioco da quattro punti firmato Carlo Balducci per il 44-47 alla pausa.

Nel terzo quarto torna a regnare l’equilibrio e fra le due squadre in campo ci sono diversi botta e risposta. I canestri di Klyuchnyk e una bomba firmata da Capitan Folli permettono il sorpasso di Ozzano (58-56 al 24’), ma dall’altra parte Centanni e Papa continuano a incrementare il proprio bottino e tenere il match in parità (59-59 al 27’). Negli ultimi giri di lancette della frazione è Simone Bonfiglio a infiammare il pubblico di casa, prima con una tripla, poi con un gioco da quattro punti che fa volare la Sinermatic sul +9 all’ultimo mini break (68-59).


In apertura dell’ultimo quarto Folli spinge Ozzano sul +11 (70-59); Fabriano è con le spalle al muro, ma da gran squadra che è, arriva l’immediata reazione: Azzano-Stanic-Petracca ed in meno di tre minuti Fabriano è di nuovo lì, 72-71 per i biancorossi per un finale che si preannuncia al cardiopalma. Un 5-0 firmato Klyuchnyk vale ossigeno per coach Loperfido; ma dopo la replica firmata Centanni, ecco una grande tripla di Chiappelli, che manda in visibilio il pubblico di casa (79-73 a 5 dalla fine). Stanic non molla mai e dai 6,75 timbra il -3; Klyuchnyk è preciso dalla lunetta così come Azzano dall’altra parte, mentre Stanic fa 1 su 2. A 1’30” dalla fine la Sinermatic è avanti 81-79. Ancora Chiappelli in area trova un canestro di importanza capitale, Stanic fallisce dall’altra parte e Ozzano, nel nuovo possesso a disposizione, pesca il +6 firmato ancora una volta Chiappelli (85-79). Papa fallisce il tiro che permetterebbe alla Ristopro di rientrare, ancora Chiappelli fa 2 su 2 dalla lunetta per il +8. Fabriano decide negli ultimi secondi di giocare con il cronometro e salvare la differenza canestri, finisce 87-79 per la Sinermatic, applaudita dal numeroso pubblico di fede ozzanese.


Vince e convince Ozzano, che statistiche alla mano può sorridere alla straordinaria prova del giovane Balducci (19 punti e 5 rimbalzi) e di un sontuoso Gioacchino Chiappelli che, oltre a deciderla nei minuti finali, manda a referto 21 punti, 7 rimbalzi, 4 assist e altrettanti recuperi. Fra gli ospiti, anch’essi applauditi da uno stoico gruppo di tifosi al seguito, spiccano i 27 punti di Papa e i 21 di Centanni, ma le rotazioni limitate a sette unità costano caro a coach Aniello, costretto al secondo ko consecutivo lontano dal paquet di casa.


Marco Rivola

Area Comunicazione Sinermatic Ozzano

Комментарии


bottom of page