La Sinermatic spicca il volo, Jesi va al tappeto

January 29, 2020

 

Turno infrasettimanale che si tinge di biancorosso con i New Flying Balls che battono Jesi 67 a 62 e volano al settimo posto in classifica con 22 punti all’attivo. A dire il vero, i primi colori ad essere protagonisti al Pala Arti Grafiche Reggiani sono il giallo e il viola in onore di Kobe Bryant. All’ex stella NBA e alla figlia scomparsi domenica scorsa in un drammatico incidente in elicottero, è stato dedicato un toccante minuto di silenzio accompagnato da un immagine di Kobe nel led luminoso a bordo campo e ad uno striscione firmato dal Gruppo Skid, la tifoseria ozzanese.

 

 

Dopodiché la partita prende il via (assenti illustri Dordei e Montanari a mezzo servizio per Ozzano, Micevic e Casagrande nella sponda Jesina); nei primi minuti sul parquet regna un sostanziale equilibrio (10-9 al 5’). Nei tre minuti successivi  Sgorbati e Migliori fanno 0-7 di parziale per il primo mini allungo ospite della serata (10-16 all’8’). Ozzano litiga con il ferro sbagliando diversi tiri da sotto e fallendo ogni tentativo dal’arco dei 6,75. La Sinermatic si sblocca con Crespi e Corcelli (14-16), ma è il giovanissimo Giacchè a chiudere il quarto con un clamoroso paniere da centrocampo (14-19 alla prima sirena).

 

In apertura di secondo quarto Konteh prima e Sgorbati poi regalano a Jesi il massimo vantaggio (+9 sul 16-25 al 13’). Coach Grandi si rifugia nel time out e Iattoni e Favali danno la sveglia (20-25 al 14’). Al 17’ Chiusolo da 3 punti fa -1 (27-28), Migliori controbatte dal pitturato (27-30), ma Morara e Favali spingono la Sinermatic al sorpasso (31-30). A Crespi risponde Magrini (33-35); sulla sirena questa volta è Ozzano a segnare, con Matteo Galassi (36-35 all’intervallo lungo).

 

Nel terzo periodo Ozzano non segna per oltre 120 secondi, l’Aurora dall’altra parte torna avanti e vola a +4 al 23’ (37-41). Minuto 24 di fuoco: break di 5-0 firmato Montanari-Crespi e sorpasso Flying Balls (42-41), controbatte Migliori dall’arco (42-44), pareggia i conti Crespi (44-44). Al 27’ Sgorbati spinge nuovamente i sui avanti (45-49), la Sinermatic reagisce con le triple di Galassi e Corcelli che fanno esplodere la curva ozzanese (51-49).  Si segna solo da 3 punti: Magrini fa il 51-52, Morara risponde per il 54-52, parziale dell’ultimo minibreak.

 

 

Ultimo quarto elettrizzante, fisico, dove però si segna poco. Bottioni porta subito avanti Jesi (55-56 al 31’), ma sarà l’ultimo sorpasso marchigiano di serata. Dall’altra parte la Sinermatic trova un pesante 11-0 di parziale firmato Morara-Galassi-Corcelli (7 punti per quest’ultimo).  Al 36’ è 66-56 Ozzano, che però non la chiude, e gli ospiti non mollano: in 3 minuti di blackout offensivo biancorosso Jesi fa 0-7 e si trova a -3 all’ultimo giro di lancette. Fondamentale è l’1/2 di Corcelli in lunetta, dall’altra parte Jesi perde palla e la sirena finale decreta il 67-63 finale. Ozzano vince la terza partita consecutiva dopo Ancona e Porto Sant’Elpidio.

 

 

SINERMATIC OZZANO – AURORA JESI 67 – 63

Parziali: 14-19; 36-35; 54-52

 

OZZANO: Morara 13, Chiusolo 3, Mastrangelo 1, Corcelli 13, Iattoni 5, Folli 5, Favali 4, Dordei ne, Lolli ne, Galassi 11, Montanari 3, Crespi 9 – All. Grandi; Vice Pizzi

 

JESI: Sgorbati 14, Ginesi ne, Bottioni 11, Elling ne, Konteh 4, Giacchè 3, Lovisotto 7, Montanari ne, Migliori 17, Giampieri, Magrini 7 – All. Ghizzinardi; Vice Francioni

 

Arbitri: Attard (FI) – Monciatti (SI)

Spettatori: 600 circa

 

 

Ufficio Stampa Sinermatic Ozzano

Condividi su Facebook
Please reload

© 2019 by dvdvideoservice Italia

Dvd Service LOGO - 4 colori-01.png